CONCERTO TBILISI 13/9/2015

CONCERTO TBILISI 13/9/2015

Fabio Armiliato ha interpretato con passione, stile e potenza vocale il monologo dell'Otello

In occasione del concerto lirico abbinato alla maratona televisiva per la raccolta fondi dedicata alla fondazione "Desire Tree" creata dal mezzosoprano georgiano Nino Surguladze, splendida padrona di casa, iI soprano Daniela Dessì, il tenore Fabio Armiliato e il baritono Alberto Gazale hanno dato vita ad una serata indimenticabile per qualità, coinvolgimento emotivo e generosità, accompagnati dell'orchestra filarmonica di Tblisi splendidamente diretta dal maestro Daniele Rustioni.

(NewsTblisi, 14 settembre 2015) Trionfale accoglienza a Tbilisi per le star italiane della lirica Dessì, Armiliato e Gazale. In occasione del concerto lirico abbinato alla maratona televisiva per la raccolta fondi dedicata alla fondazione "Desire Tree" creata dal mezzosoprano georgiano Nino Surguladze, splendida padrona di casa, iI soprano Daniela Dessì, il tenore Fabio Armiliato e il baritono Alberto Gazale hanno dato vita ad una serata indimenticabile per qualità, coinvolgimento emotivo e generosità, accompagnati dell'orchestra filarmonica di Tblisi splendidamente diretta dal maestro Daniele Rustioni. I tre interpreti italiani, in forma vocale smagliante, hanno trascinato il pubblico fino a una trionfale standing ovation alla fine del concerto, eseguendo arie tratte dal repertorio operistico tradizionale: Daniela Dessì ha cesellato con la sua tecnica e il suo magnetismo interpretativo "Vissi d'arte" dalla Tosca e "Pace mio Dio" dalla Forza del Destino; Alberto Gazale ha seguito con bravura un coinvolgente "Votre Toast" dalla Carmen e "Eri tu" dal Ballo in Maschera; Fabio Armiliato ha interpretato con passione, stile e potenza vocale il monologo dell'Otello e "E Lucevan le Stelle" dalla Tosca. Nino Surguladze ha presentato la serata e ha eseguito insieme a Fabio Armiliato il duetto finale della Carmen dove i due interpreti hanno tenuto il pubblico con il fiato sospeso per la loro interpretazione e la forte partecipazione emotiva. Ha arricchito la serata la violinista Francesca Dego, che ha seguito con virtuosismo e musicalità davvero straordinari la "Campanella" di Paganini. Grande emozione nel finale del concerto per il regalo che, accompagnata ancora dal prezioso violino di Francesca Dego, il soprano Daniela Dessi ha voluto donare al pubblico, eseguendo con note e accenti angelici l'Ave Maria composta dal patriarca della Georgia, Ilia II, che aveva ricevuto gli artisti in udienza privata qualche giorno prima. L'opera italiana si è dimostrata ancora una volta il più autorevole mezzo per comunicare e condividere emozioni e arte in nome della fratellanza tra i popoli e i nostri interpreti, quando raggiungono questo livelli di eccellenza, sono sempre gli ambasciatori più titolati di questa insostituibile forma di arte e di spettacolo. Il 13 settembre presso la sala da concerto Nino Surguladze Internazionale Charitable Foundation, concerto gala di beneficenza “DESIRE TREE" . Per aiutare i bambini, hanno partecipato al concerto presso la Tbilisi Concert Hall, quattro Mega-Star mondiali dell'opera: la georgiana Nino Surguladze; il cantante favorito di Woody Allen e il più grande tenore del 21° secolo Fabio Armiliato; la Diva, la divina Daniela Dessì; il grande baritono Alberto Gazale, insieme alla violinista Francesca Dego e sotto la direzione del Maestro Daniele Rustioni. (http://frontnews.ge/ge/news/85695#sthash.tR6TAcAz.dpuf)