FAIL (the browser should render some flash content, not this).
     Condividi

 

 

"La triade
TIBERINI-PERTILE-ARMILIATO rappresenta la linea di continuità, attraverso i secoli, della grande tradizione tenorile italiana."

Giosetta Guerra - 7/8/2007
 

"Fabio Armiliato è un tenore oggi
nel pieno di una sfolgorante
maturità artistica."
Alessandro Mormile

L'Opera - Luglio 2007
 

"Il tenore Fabio Armiliato è sicuramente il più nobile Ernani
oggi in circolazione."

M.o Bruno Campanella
Interview La Stampa
 

"Il suo Chènier è il migliore
dei nostri giorni."

G. C. Landini - L'OPERA
 

"Es dificil hallar hoy mejor
Radames que Fabio Armiliato."

G. Alonso - LA RAZON


"Gli esempi della capacità di donare colori pertinenti al senso della frase rivelano quanto Armiliato sia oggi, nel panorama tenorile internazionale, esempio di intelligenza musicalità e professionalità da ammirare."
Alessandro Mormile
L'OPERA - Marzo 2008

Hanno detto....Quotes...





 

Last Update:
31 ott 2009


 

 


TOSCA

Vienna Staatsoper: 17 Ottobre 2009


DANIELA DESSI',Tosca
FABIO ARMILIATO, Cavaradossi
EGILS SILINS, Scarpia

WOLFANG BANKL, il Sagrestano, Sciarrone
 ALEXANDER KAIMBACHER, Spoletta
MARCUS PELZ, Angelotti 

Direttore KERI-LYNN WILSON  


BÜNENORCHESTER DER WIENER STAATSOPER


TOSCA: "Standing Ovation" für Dessì und Armiliato !

Wiener Staatsoper "TOSCA" 17. 9. 09

Der Vorhang erhebt sich, und eine wahre Freude für das Publikum ist schon einmal das immer noch schöne Bühnenbild. Auch wenn einige Veränderungen, vielmehr Weglassungen einiger Auftritte lässt sich diese Inszenierung nicht umbringen.
 

Die Junge Dirigentin Keri-Lynn Wilson musizierte mit viel Gefühl, Spannung und auch genügend Aggressivität.

Daniela Dessi
in der Titelrolle in gewohnt guter stimmlicher Form, und natürlich auch darstellerisch, weniger Diva, aber grenzenlos verliebte Frau.

In Hochform
Fabio Armiliato als Cavaradossi
. Soviel schöne Piani, ein herrliches "E lucevan le stelle.." (fast eine Sternstunde), sowie "O dolci mani".., etc. Ein. für dieses Paar ein mehr als gelungener Abend.

Elena Habermann: Der Neue Merker,  18-10-2009


Daniela Dessi nel ruolo del titolo e nella consueta ottima forma vocale e naturalmente ha prediletto rappresentare Tosca meno "Diva", ma vera donna innamorata in senso assoluto.

In piena forma Fabio Armiliato nel ruolo di Cavaradossi. Tantissimi "piani" bellissimi nel meraviglioso "E lucevan le stelle.." (proprio davvero un' "Ora di Stelle"), così come all'interno di "O dolci mani.".,etc..

Per questa coppia una serata davvero più che riuscita !

Elena Habermann: Der Neue Merker,  18-10-2009


SPE:MUSICA
2009-10-19 12:52

MUSICA: APPLAUSI PER COPPIA DESSI'-ARMILIATO IN TOSCA  ALLA STAATOPER DI VIENNA    

ANSA) - VIENNA, 19 OTT - Grandi applausi alla recita di Tosca alla Staatsoper a Vienna con star tutte italiane, Daniela Dessì e Fabio Armiliato, e un direttore donna sul podio dei Wiener Philharmoniker, la canadese Keri-Lynn Wilson. Giunta alla 529esima recita, questa Tosca - una produzione storica, oggi molto datata, della scomparsa Margarethe Wallmann risalente agli anni '50 nell'era di Herbert von Karajan - era affidata ieri alla rinomata coppia di cantanti italiani, coppia nell'arte e nella vita Dessì-Armiliato,molto popolari a Vienna. Convincente anche la conduzione della Wilson, giovane e bella canadese moglie nella vita di Peter Gelb,sovrintendente della Metropolitan Opera a New York, che ha accompagnato con tensione drammatica e vigore la travolgente musica di Giacomo Puccini. Superba l'interpretazione della Dessì, che nei panni di Tosca ha dominato l'azione scenica. In forma eccellente anche Armiliato (Cavaradossi), degno partner anche sulla scena della cantante. Il basso baritono lettone Engils Silins era Scarpia. Boati a scena aperta nelle arie più famose (Vissi d'arte vissi d'amore... E lucevan le stelle... O dolci mani...) e delirio di applausi alla fine con parecchi occhi rossi in sala dopo la fine tragica deidue amanti.

Flaminia Bussotti: ANSA - Vienna  2009-10-19

Ansa originale: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cultura/2009/10/19/visualizza_new.html_988691430.html

La Gazzetta del Mezzogiorno:
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_spettacolo_NOTIZIA_01.php?IDNotizia=276915&IDCategoria=2693

 Yahoo Notizie: http://it.notizie.yahoo.com/10/20091019/ten-applausi-a-recita-di-tosca-a-vienna-aa3f1a9.html

Wuz.it: http://www.wuz.it/spettacolo/10022825/applausi-recita-tosca.html

Fastweb.it: http://www.fastweb.it/portale/canali/news/spettacoli/contenuti/notizia/?id=WJO11380

Virgilio Musica: http://musica.virgilio.it/news/dettaglio.html?nsid=21240832

Il Sussidiario: http://www.ilsussidiario.net/articolo.aspx?articolo=43676

MyMovies: http://www.mymovies.it/cinemanews/2009/20462/

Tiscali: http://spettacoli.tiscali.it/feeds/09/10/19/t_01_2009-10-19_119426911.html?musica

Magazine Libero: http://magazine.libero.it/ansa/musica/generali/ne.php?id=11383976

Giornale di zona: http://www.giornaledizona.com/notizie/cultura/applausi-a-recita-di-tosca-a-vienna.asp


E avanti a Loro applaudiva tutta Vienna...

Guardare l'aprirsi del sipario della Wiener Staatsoper è un po' come attraversare lo specchio di Alice, si viene trasportati in un'altra dimensione. O meglio ancora, è come fare un salto indietro di mezzo secolo, quando alla regia d'opera altro non si chiedeva che una rassicurante illustrazione delle indicazioni sceniche del libretto. Molto tempo è passato da allora e oggi, grazie a vere e proprie rivoluzioni registiche compiute, a più livelli, prima nel teatro di prosa e poi in quello lirico, la funzione visiva dello spettacolo è passata ad avere un ruolo totalmente attivo nell'interpretazione dell'Opera, un po' come avviene per il canto e la direzione ma (ovviamente) con maggiori margini di libertà. In questa produzione, creata nel 1958 per una leggendaria Tosca con Renata Tebaldi sotto la bacchetta dell'immortale Herbert von Karajan e che porta la firma della ballerina-coreografa Margarethe Wallmann (mentre i bellissimi costumi così come i cupi fondali sono di Nicola Benois), c'è la Maddalena, c'è il canapè nello studio di Scarpia, ci sono i candelabri, c'è l'enorme Arcangelo Michele nel terzo atto. Non manca nulla insomma.
Altrettanto completa è la parte musicale dello spettacolo, a cominciare da una Daniela Dessì in forma smagliante che ci conferma ancora una volta l'indissolubile legame con l'Eroina pucciniana. Già dal primo atto colpiscono la morbida dolcezza donata al duetto con Mario ma anche la dolorosa tristezza dell' "Ed io venivo a lui tutta dogliosa"; negli atti successivi è il versante drammatico a farla da padrone grazie alla prorompente teatralità dell'attrice sempre però al servizio della partitura pucciniana. Interpretazione magistrale insomma, coronata da un "Vissi d'arte", gioiello nel gioiello, di sfavillante emozione.
Prendete un'abbondante manciata di acuti sfavillanti (il "Vittoria!" era in questo senso elettrizzante), una ricca dose di mezzevoci di qualità sopraffina e accostatele ad un physique du role che più idoneo non si potrebbe: ecco il Mario Cavaradossi di Fabio Armiliato. Anche per il tenore genovese è una prova maiuscola, in cui svetta la ricerca di dinamiche espressive sempre varie ed inedite: citiamo, per quanto rigurda questa recita viennese, la lunga serie di pianissimi nel duetto del terzo atto atto, sfumato, anche grazie al dilatarsi dei tempi orchestrali, in una delicata visione quasi onirica. Abbiamo citato l'orchestra e prendiamo qui la palla al balzo per elogiare l'Orchestra della Wiener Staatsoper che, sotto la diligente bacchetta di Keri-Lynn Wilson, realizzano una bellissima prova, in cui le sonorità sono sì ampie ed impetuose, ma mai arrivano a coprire il canto.
Il resto del cast si dibatteva tra la sufficienza e la mediocrità, a cominciare dallo Scarpia di Egils Siliņš, dotato sì di bella voce, ma che (debuttante nel ruolo in questo teatro) fatica perfino a ricordare la parte.
La bella serata si è conclusa in trionfo, tra le standing ovation del pignolo pubblico viennese ed il lancio di fiori alle due star italiane.

 


 

 





 


 

 

     

© 2001-2006 IMAGINE srl,  ITALY. disclaimer | privacy | contact us