FAIL (the browser should render some flash content, not this).
     Condividi

 

N. Y. 150° Anniversary Puccini Gala
"The star of the evening for me was Mr. Armiliato. 
He stopped the show with an elegant account of "E lucevan le stelle,"
complete with fine-spun pianissimo phrasing and exciting top notes.
He delivered a superb account of "Nessun dorma" from "Turandot"
.
Anthony Tommasini: 
The New York Times 
(23-12-08)
 

"La triade
TIBERINI-PERTILE-ARMILIATO rappresenta la linea di continuità, attraverso i secoli, della grande tradizione tenorile italiana."

Giosetta Guerra 7/8/2007 
 

"Fabio Armiliato è un tenore oggi
nel pieno di una sfolgorante
maturità artistica."
Alessandro Mormile

L'Opera - Luglio 2007
 

"Il tenore Fabio Armiliato è sicuramente il più nobile Ernani
oggi in circolazione."

M.o Bruno Campanella
Interview La Stampa
 

"Il suo Chènier è il migliore
dei nostri giorni."

G. C. Landini - L'OPERA
 

"Es dificil hallar hoy mejor
Radames que Fabio Armiliato."

G. Alonso - LA RAZON


"Gli esempi della capacità di donare colori pertinenti al senso della frase rivelano quanto Armiliato sia oggi, nel panorama tenorile internazionale, esempio di intelligenza musicalità e professionalità da ammirare."
Alessandro Mormile
L'OPERA - Marzo 2008

 

 

N. Y. 150° Anniversary Puccini Gala
"The star of the evening for me was Mr. Armiliato. 
He stopped the show with an elegant account of "E lucevan le stelle,"
complete with fine-spun pianissimo phrasing and exciting top notes.
He delivered a superb account of "Nessun dorma" from "Turandot"
.
Anthony Tommasini: 
The New York Times 
(23-12-08)

 

Hanno detto....Quotes...

 





 

Last Update:
18 ott 2009


Ricerca personalizzata

 

 


DON CARLO

Vienna StaatsOper: 20, 24, 28 Settembre 2009

Cast:

Don Carlo: Fabio Armiliato
Philipp II.: Ain Anger
Rodrigo, Marquis von Posa: Boaz Daniel
Elisabeth von Valois: Olga Guryakova
Prinzessin Eboli: Luciana D`Intino

Dirigent: Giuliano Carella

Inszenierung: Pier Luigi Pizzi
Ausstattung: Pier Luigi Pizzi



DON CARLO

Fabio Armiliato in der Titelrolle hat wieder, nach einem ãKlimaanlage †berfallÒ des Fliegers nach Wien seine gro§artige Form wieder erreicht. Und konnte das Publikum mit seiner Leistung absolut begeistern. Von der gro§en Arie beginnend, stršmte die Stimme, alles herrlich phrasiert, mit schwellendem Piano, und diese Leichtigkeit des Vortrags ist eine SpezialitŠt des KŸnstlers. Die Szenen mit Posa waren wirklich musikalische Hšhepunkte des Abends. Das er mit seinem etwas lŠngeren Haar der Zeit der Handlung sehr angepasst ist, ist ein Vorteil fŸr die Maskenbildnerei. Weil die Frisuren, weder die des Philipp, noch des Posa waren adŠquat. Es gab in dieser Zeit keine Messerhaarschnitte. Aber die Frisur ist das einzige was es an Posa zu meckern gibt. Und dafŸr kann er nichts.

Helena Haberman  - Der Neue Merker,  25-9-2009


Ennesima riproposizione dell'allestimento di Pier Luigi Pizzi per il Don Carlo andato in scena allo Staatsoper di Vienna in questo mese di settembre. Questa produzione presentata proprio venti anni fa qui nello stesso teatro viennese,risulta ad oggi ancora pienamente funzionale e di seducente impatto visivo così come i costumi indossati dagli artisti.

Ottimo il cast delle prime 3 recite che vedono la presenza nel title-role di Fabio Armiliato,la consolidata Eboli di Luciana D'intino e nel ruolo di Elisabetta il soprano Olga Guryakova.

Fabio Armiliato sarebbe già solo per temperamento e presenza scenica, perfetto interprete del ruolo verdiano.

Il suo Don Carlo è dotato di un canto rigoglioso ed importante. Entusiasma nel primo atto risolvendo prima la temibile aria Fointanableu! Foresta immensa dove brilla per bellezza sonora e tecnica grazie al suo seducente fraseggio, che gli permette di proiettarsi in corposi acuti (una menzione particolare va data ad Armiliato per lo splendido si nella temibile scena dell' "Autodafe").

Nella seconda parte dell'opera e quindi nel duetto finale con Elisabetta, ci mostra il lato più drammatico dell'infante di Spagna, che qui Armiliato plasma e presenta come meglio non si potrebbe per passione e credibilità scenica.

Buona prova infine per il direttore Giuliano Carella alla prese con la sempre ottima orchestra dei Wiener:.

Spettacolo riuscitissimo e molto apprezzato dal pubblico che sommerge letteralmente di applausi l'intero cast.
Tantissime infatti le chiamate in scena per gli artisti che si susseguono e personale successo soprattutto di Armiliato e D'intino.

FORUM INTERNET: 25 Settembre 2009


 

 

     

© 2001-2006 IMAGINE srl,  ITALY. disclaimer | privacy | contact us