[Home Icon][TOC Icon]

Nice: ANDREA CHENIER
OPERA

Cast
Audio Files
Foto

CRITICHE

Nice Matin
Famiglia Cristiana
Opernglass
Opera International
L'OPERA
Altamusica.com

CHENIER-Nice(2at).jpg (53130 bytes)

26, 30 Maggio; 3, 7, 11 Giugno 2000

CHENIER Nice (1).JPG (86294 bytes)

CAST

Andrea Chenier   FABIO ARMILIATO
Maddalena de Coigny  DANIELA DESSI               
                        Gerard   JEAN-PHILIPPE LAFONT
___________

Conductor   EUGENE KOHN

 

 

CHENIER-Nice (F).jpg (58218 bytes)

 

 

 

CHENIER (2).JPG (22179 bytes)

 

 

 


CRITICHE

"Andrea Chenier": l‘apoteosi della stagione lirica.

Fiori ed ovazioni per lo straordinario quartetto dell’ultima opera della stagione:

Armiliato-Dessi-Lafont-Del Monaco

Armiliato scatena applausi entusiastici
Non si fa altro che parlare de «la Dessi»
Dai fasti dell‘Ancien Régime alla ghigliottina

Da quanto tempo non capitava di assistere ad uno spettacolo simile? Fiori gettati a piene braccia dal pubblico ai piedi dei cantanti!
Sembrava di essere tornati anni addietro, in un‘epoca appassionata, nella quale il pubblico non applaudiva per pura e semplice formalità, vergognandosi di manifestare il proprio entusiasmo. Il pubblico rivendica la sua voce. Con Andrea Chenier, venerdì, la stagione si è conclusa in un‘apoteosi.

Alla fine di ogni grande aria si sono susseguiti applausi a scena aperta. Il primo a beneficiarne è stato Fabio Armiliato. Col suo profilo longilineo, i tratti quasi timidi, ha investito nel ruolo tutte le sue forze, tutto il suo cuore e tutta la sua anima. Il risultato: impressionante (lett: ”Il nous a bouleversés”.)  Si ricorderà sicuramente del suo passaggio a Nizza. Così come ce ne ricorderemo anche noi.

Daniela Dessi ne era la partner. Anche lei ci ha commosso. Nei corridoi, dopo lo spettacolo, si parlava ancora de «la Dessi». Se l’avessimo saputo, avremmo svuotato per lei il mercato dei fiori! Bisognava essere di marmo, per non commuoversi alla vista dei due amanti, che, alla fine, cantando “Viva la morte insiem”, avanzavano verso il patibolo!

La prestazione di tutti ci ha gettato nelle vertigini dell’arte lirica, facendoci perdere la testa – proprio come ad Andrea Chenier!

André PEYREGNE - NICE MATIN 28 maggio 2000


"L'annuario lirico del 1940 alla voce Andrea Chenier reca ben 47 nomi di tenori disponibili. Oggi è già un piccolo miracolo di poterne disporre di un paio. E' accaduto all'Opéra di Nizza, frequentata da molti italiani, dove hanno sostituito Neil Shicoff con il nostro Fabio Armiliato. Un cambio tutto sommato ininfluente, poichè il tenore genovese ha sfoggiato sicurezza e buone intenzioni d'interprete riportando un brillante successo personale."

Giorgio GUALERZI  - FAMIGLIA CRISTIANA 18 Giugno 2000


....  Nel ruolo di protagonista Neil Shicoff è stato sostituito nientemeno che da Fabio Armiliato che già dopo aver cantato le prime strofe ha fatto passare in seconda linea – almeno per tutta la durata della serata – eventuali pensieri malinconici rivolti al suo grande collega. Ha eseguito infatti il recitativo che precede l‘“Improvviso“ (“Colpito qui m’avete”) in maniera credibile e toccante, infondendo nell’aria stessa tutta la forza e lo smalto della sua voce, timbrata non in maniera estremamente nobile, ma tuttavia caratteristica e ben guidata. Non ha nessun problema a raggiungere le note acute e la base baritonale della sua voce rende gradita e bella anche la zona centrale. Nei duetti con Maddalena e nelle scene con Gerard, Armiliato dimostra che oltre a disporre di un grande bagaglio tecnico, sa anche inserirsi negli assiemi in maniera ottimale.”

P. König  OPERNGLASS –  7/8 2000