[Home Icon][TOC Icon]

Napoli: ADRIANA LECOUVREUR
OPERA

Cast
Audio Files
Foto

INTERVISTE

 

CRITICHE

IL MATTINO
Il Corriere del Mezzogiorno



FOTO

 

17, 20, 22 Giugno 2003

« ADRIANA LECOUVREUR »
Opera in Quattro Atti
di Arturo Colautti
Musica di Francesco Cilea

Prima rappresentazione: Teatro Lirico, Milano, 6 novembre 1902
* * *

Personaggi ed Interpreti
* * *
Adriana Lecouvreur: Daniela Dessì
Maurizio, conte di Sassonia: Fabio Armiliato
Il Principe di Bouillon: Enzo Capuano
La Principessa di Bouillon:
Mariana Pentcheva
L'Abate di Chazeuil:
Mauro Buffoli
Michonnet: Fabio Previati
Quinault: Andrea Snarski
Poisson: Enrico Cossutta
Mademoiselle Jouvenot: Fulvia Bertoli
Mademoiselle Dangeville: Marilena Laurenza
Maggiordomo: Stefano Consolini
* * *

direttore:
Renato Palumbo
regia: Lorenzo Mariani
coreografia: Mauro Bigonzetti
scene:
Nicola Rubertelli
costumi: Luisa Spinatelli
luci: Claudio Schmid
* * *
ORCHESTRA, CORO E CORPO DI BALLO
DEL TEATRO DI SAN CARLO
NUOVO ALLESTIMENTO

 

 


RECENSIONI


Il gusto di un’«Adriana» all’antica

Ci sono titoli più adatti di altri a porre in evidenza le qualità - o i limiti - delle varie componenti chiamate a dar forma ad uno spettacolo d'opera. Tra questi, certo, c'è «Adriana Lecouvreur» di Cilea, pagina esposta sotto il profilo della resa teatrale a sbandamenti in opposte direzioni (più facile peccare per eccesso, a ogni modo, che per difetto), e comunque scabrosa, quanto meno, sui versanti orchestrale e vocale. È importante ripensare, dunque, a come non dovrebbe essere una «Adriana», per sottolineare i meriti dell'allestimento nuovo prodotto dal San Carlo e andato in scena l'altro ieri in una sala attenta fino alla fine, a dispetto della temperatura tropicale.
Vivace, infatti, risulta qui la regia (Lorenzo Mariani), compatta la compagnia di canto (con Daniela Dessì e Fabio Armiliato nei ruoli di punta) e intelligente la direzione d'orchestra (Renato Palumbo).

Daniela Dessì nel ruolo del titolo dà prova di eccellente capacità di autogestione, e di una misura che giova alla qualità della resa. Fabio Armiliato non lesina slanci talora poco in linea con una condotta vocale, per il resto, disinvolta.

Stefano Valanzuolo  IL MATTINO  - 19 Giugno 2003


San Carlo, una splendida Adriana Lecouvreur

La raffinatezza dello spettacolo dovuto a Lorenzo Mariani, regista, a Nicola Rubertelli per i bozzetti e a Luisa Spinatelli per i figurini, rende l'Adriana il titolo meglio rappresentato dell'intera stagione....

Il tenore Fabio Armiliato, Maurizio di Sassonia, rinforza negli anni la voce portandola verso un "lirico spinto" spesso di bel timbro, ed è di grande sicurezza musicale. La coraggiosa Daniela Dessì, Adriana, si ebbe i complimenti della somma Renata Tebaldi e attende ancora le mie scuse: l'anno passato ella, nell'inaugurale Trittico dell'Opera di Roma, mi parve non avere le forze sufficienti per sostenere i tre ruoli di protagonista: come spesso accade, sbagliavo.

Paolo Isotta   IL CORRIERE DEL MEZZOGIONO  19 Giugno 2003


Daniela Dessì possède la silhouette ravissante, la beauté du visage, la douceure du timbre adèquates pour incarner une superbe Adriana.
La plus belle voix de la distribution nous a semblé celle de Fabio Armiliato, qui joint à un physique gracieux un chant assez soigné; témoin "L'anima ho stanca", lamentation raffinée, parfait exemple de l'attention qu'il porte aujurd'hui aux indications dynamiques et à ses dons de chanteur.

Opera International - Luglio 2003

[HOME] [CREDITS] [OPERA WEB SITES]
 

 

SSend mail to ARMILIATO@interfree.it   with questions or comments about this web site.
Last modified: febbraio 09, 2004